Latest Entries »

Eccoci ad un nuovo appuntamento  con il nostro classico sonico.  Oggi vi propongo una delle canzoni piú assurde e irriverenti fatte dagli Elio e Le Storie Tese, Shpalman, che racconta le gesta eroiche di un moderno supereroe che spalma i cattivi di …beh, avete capito. Il singolo é estratto dall´album Cicciput dell´oramai lontano  2003, ed é curiosa la storia del video, che riprende e continua le vicende mostrate nel precedente video “Dedicato a te” de Le Vibrazioni, e che vedrá anche un terzo ed ultimo episodio nel successivo videoclip di Frankie Hi Nrg, “Chiedi Chiedi”. Enjoy,
Sonic M

 

Il classico sonico di oggi é legato ad una band anni ’80 che deve parte della sua fama mainstream da un lato alla sconfinata ammirazione che Kurt Cobain provava per loro, e dall´altro, in tempi piú (o meno) recenti, all´aver associato la loro canzone piú famosa ad uno dei migliori cult-movies di sempre, Fight Club, film (e libro, scritto dallo statunitense Chuck Palahniuk) ricco di spunti su cui riflettere. Questa è Where is my Mind dei Pixies, tratta dall´album Surfer Rosa del 1988 prodotto dal leggendario Steve Albini. Enjoy,

 

Sonic M

 

Grazie di cuore, Sonic Nation ha toccato quota 1000 contatti in poco meno di 3 mesi. Per festeggiare ecco un superclassico degno dell´occasione. Era il 30 gennaio 1969 quando sul  tetto degli studi della Apple Records i Beatles, rischiando l´arresto e senza alcun preavviso, cominciarono a suonare questo meraviglioso brano, Get Back, dando vita ad una performance diventata leggendaria. Questa é Get Back, tratta da Let It Be, ultimo album dei fab four.  Enjoy,

 

Sonic M

 

Qualche giorno fa un mio amico mi ha suggerito di ascoltare questo pezzo de I Cani, (cantautore romano che deve parte della propria fama al meritato passaparola online) e devo dire che non aveva assolutamente torto. Non posso pronunciarmi ancora sul loro album d´esordio, ma posso dire che Velleitá é stata una gradita sorpresa, con un testo indovinato e sonoritá che, pur non contenendo nulla di rivoluzionario, ti si piantano nel cervello e continui a canticchiarle per tutto il giorno. Questa é Velleitá dei I Cani, Enjoy!

 

Sonic M

 

2 Di Picche – Gem Boy

La musica é messaggio di alti ideali, di libertá, di ribellione, di amore, certo. Ma perché non considerare talvolta anche quei pezzi in grado di strappare una gran bella risata? Se Elio e Le Storie Tese sono stati maestri assoluti in questo senso in Italia, allo stesso modo mi piacerebbe sottolineare il rock demenziale dei Gem Boy, band che ha cominciato con le cover delle sigle di cartoni animati fino a riscrivere grandi classici italiani come “Mi Vendo” (che nella loro versione é diventato “Lo Vendo”, ndr). Ecco quindi uno dei loro brani completamente originali, forse il primo che mi ha fatto conoscere la band bolognese. Dall´album Sbollata del 2004, ecco 2 di Picche, titolo che rappresenta uno stato che tutti noi, nel  bene o nel male, abbiamo sperimentato. Enjoy,

 

Sonic M

 

Se i Velvet Underground hanno lasciato un segno indelebile nel firmamento del rock, larga parte del merito è certamente di Lou Reed, che nel corso della sua successiva carriera solista ha tirato fuori questa bellissima canzone, Perfect Day, nota ai più per essere parte della colonna sonora del cult-movie Trainspotting, Il brano è incluso nell’album Transformer (che tra l’altro è stato prodotto dal duca bianco) del 1972. Ballad assolutamente da ascoltare e riascoltare.. Enjoy,

Sonic M

http://grooveshark.com/#/s/Perfect+Day/4d3ADR?src=5

Progressive italiano all´ennesima potenza con questa Luglio Agosto Settembre (Nero) tratto da Arbeit Macht Frei, il capolavoro del 1973 degli Area di Demetrio Stratos, leggendario frontman della band, nella cui musica il confine tra fusion e progressive é sempre piú esiguo. Questi erano veri pionieri.. Enjoy,

 

Sonic M

 

Mistico brano dei Pink Floyd legato all´ultimo periodo dell´era Barrett, Set The Controls for the Heart of The Sun, tratto da A Saucerful of Secrets del 1968, ancora oggi supera brillantemente la prova del tempo, ponendosi di fatto come uno dei pezzi piú onirici della band. Sotto trovate il brano tratto dal leggendario Live At Pompeii, assolutamente ipnotico..

 

Sonic M

 

Sostiene Bollani

Parlando di Music Inside The Media, credo che sia impossibile non scrivere di Sostiene Bollani, il programma che il mitico pianista jazz sta conducendo da due settimane a questa parte su RaiTre (e che purtroppo durerá solo 6 settimane), nel comodo orario delle 23.55 della domenica, ma si sa, non si puó togliere spazio a trasmissioni di qualitá come Porta a Porta o Star Academy, (che credo parta tra poco, io davvero non sto dormendo nell´attesa di vederlo). Ma stiamo tergiversando, torniamo a Sostiene Bollani. La cosa positiva é che puó essere visto anche in streaming qui, e che soprattutto, nonostante l´orario infame, finalmente si riesca a vedere in tv un po´ di musica decente, dopo che quest´ultima é stata ripetutamente violentata in tv in Italia nel corso degli (potrei dire ultimi 60 anni, dato Sanremo, ma mi limiteró ai tempi recenti per cui considereró solo gli) ultimi 10 anni con Amici, trasmissione da molti soprannominata la “Oxford della musica” per la qualitá dei suoi alunni e per il savoir-faire dei suoi protagonisti, o X-Factor se vogliamo proprio farci del male. Sostiene Bollani, a differenza degli insulti di trasmissioni sin qui citate, non é un programma pseudomusicale, , ma parla realmente di Musica, quella vera, quella dei compositori, dei musicisti, dei jazzisti, dei cantautori. Bollani dimostra come oltre ad essere un grande pianista sia  anche un ottimo intrattenitore, muovendosi su quel sottile equilibrio tra parti musicali e parti parlate indispensabile in una trasmissione del genere, mentre risulta forse meno riuscito il ruolo di Caterina Guzzanti, la cui presenza é abbastanza superflua a mio giudizio. Ad ogni modo veder scorrere le note della Rhapsody in Blue su Raitre personalmente per me rappresenta una gioia, e spero lo sia anche per tutti gli altri amanti della musica, ai quali consiglio di dare se non altro, almeno un occhio (e soprattutto un orecchio) a Sostiene Bollani.
Sonic M

 

 

 

Africa – Toto

Oggi classico sonico appartenente al cosidetto AOR ovvero Africa, che assieme a Rosanna e Hold The Line, rappresenta certamente uno dei pezzi piú conosciuti dei Toto, la superband capitanata da Steve Lukather. Con questa canzone e l´album che la contiene, TotoIV, la band losangelina arrivó al successo mondiale nel 1982. Enjoy,

 

Sonic  M