Correva l´anno 1997 quando il gruppo capitanato da Thom Yorke diede alle stampe il proprio capolavoro assoluto, quell´Ok Computer che rappresenta una delle pietre miliari della musica rock. Avevo 14 anni allora ed ero circondato da gente che non faceva che ascoltare canzoni disco (peraltro di pessima qualitá). All´epoca seguivo pigramente i miei amici e ciò che ascoltavano.  Compravo quindi anche io queste musicassette su cui c´erano dei pezzi atroci in cui non si capiva nulla. Ad un certo punto ricordo che vidi per caso in tv questo cartone animato e rimasi come ipnotizzato per circa 6 minuti, assolutamente rapito da ciò che vedevo ed ascoltavo. Ho provato questa strana sensazione solo altre due volte, ma di queste occasioni parlerò in futuro. Non avevo capito ancora cosa avevo di fronte, ma qualcosa di indelebile si era creato in me. Da lì a poco avrei preso le distanze da quella musica che non mi piaceva, pensando per la prima volta “questa roba non mi piace”. Considero la visione di Paranoid Android quindi come il prologo alla mia indipendenza di pensiero che arrivò da lì a poco e che ancora oggi va coltivata giorno per giorno, con le difficoltà che essa comporta. È molto più facile di quanto si creda essere trascinati senza accorgersene dal “fiume” del conformismo e delle imposizioni esterne. Auguro quindi ad ognuno di voi di trovare, o di aver già trovato, la propria Paranoid Android.

 

Sonic M

 

Annunci